barba dell'anno 2018
21 agosto 2018   •   Anita Atzori

Barba dell’anno 2018, chi sarà il vincitore della seconda edizione?

«Si avvicina l’evento più atteso per il mese di agosto. La Barba dell’anno 2018 fa tappa ad Asti e raduna tutti gli uomini barbuti d’Italia. Chi sarà il vincitore?»

È la Barba dell’anno 2018 uno degli eventi più attesi del mese di agosto. Una vera e propria competizione a colpi di rasoio e creme da barba per decretare quello che, per i prossimi 365 giorni, sarà conosciuto da tutti come il barbuto più bello d’Italia. Ma la verità è che questo evento non è una semplice manifestazione fatta di moda, bollicine e passerelle, qui dentro si beve amicizia e si mangia fratellanza. Una reunion di tutti gli appassionati del settore da Nord a Sud che comprendono non solo gente comune, ma professionisti del campo quali hair stylist, barbieri e consulenti d’immagine. E voi vi chiederete, ci vuole tutto questo per avere la barba dell’anno 2018? Questo e molto altro ancora.

La cornice che ospita l’evento più originale dell’estate è Asti, meravigliosa città che per il secondo anno dell’edizione si propone come quadro naturale di una festa che oltre alla barba fa pure del bene. Solo un anno fa era toccato il turno alla calda e accogliente Cosenza. In occasione dei festeggiamenti di Viatosto, infatti, il ricavato dell’evento (costo complessivo di 10 euro per l’iscrizione alla gara) verrà interamente devoluto in beneficenza. La somma andrà all’Associazione Albergo Etico di Asti, che si occupa del reinserimento sociale e lavorativo dei ragazzi down, con un programma che ha poi dato il via alla nascita di tutti gli altri Alberghi Etici d’Italia.

Potrete assistere così ad uno degli spettacoli più curiosi e interessanti sul mondo della barba, dove sfileranno decine o centinaia di barbuti pronti ad essere valutati da una giuria altamente selezionata. Il criterio? Non solo la lunghezza, ma il suo stato, la cura della persona e lo stile che immancabilmente contribuirà a rendere unico il vincitore. Ma ci resta ancora una cosa da dire: abbiamo parlato dell’evento, dei partecipanti e della città, ma non vi abbiamo detto chi si nasconde dietro tutto questo, ovvero la mente visionaria di Pasquale Ferraro – accanito beard man calabrese – e la sua compagna Elena Pucciariello. Potrete inoltre seguire tutte le novità e gli aggiornamenti sulla pagina Facebook Mania Barba, main sponsor dell’evento. Insomma, con una barba potete fare del bene, divertirvi e vincere anche un premio. Se invece siete solo appassionati o desiderosi di una nuova esperienza fuori dagli schemi La Barba dell’anno 2018 è il posto giusto per voi!

Anita Atzori