08 luglio 2018   •   Serafina Pallante

Addio a Carlo Vanzina, il re della nuova commedia all’italiana

«Lutto nel mondo del cinema: si è spento a 67 anni Carlo Vanzina, il regista romano che tra gli anni Ottanta e Novanta, insieme al fratello Enrico, ha raccontati gli italiani in tante commedie di successo»

Triste giorno per il cinema italiano: muore il primo grande padre della nuova commedia all’italiana, colui che, insieme al fratello Enrico, ha saputo raccontare gli italiani e l’Italia. Figlio del grande Steno (autore di successi come Un americano a Roma con Alberto Sordi), Carlo Vanzina ha mosso i primi passi nel cinema come assistente di Mario Monicelli e grazie al sodalizio col fratello Enrico ha dato vita a quel genere di film che anni dopo sarebbe stato chiamato cinepanettone, un termine creato dalla critica che però non piacque mai ai due fratelli.

A dare la notizia della tragica scomparsa sono la moglie Lisa e il fratello Enrico.

«Nella sua amata Roma, dov’era nato, ancora troppo giovane e nel pieno della maturità intellettuale, dopo una lotta lucida e coraggiosa contro la malattia, ci ha lasciati il grande regista Carlo Vanzina amato da milioni di spettatori ai quali, con i suoi film, ha regalato allegria, umorismo e uno sguardo affettuoso per capire il nostro Paese»

Carlo Vanzina

Carlo Vanzina insieme al fratello Enrico

Amato dal pubblico, spesso disprezzato dalla critica, il regista, produttore e sceneggiatore ha saputo raccontare in quarant’anni di carriera le vacanze degli italiani e mostrare le trasformazioni del nostro paese attraverso i suoi personaggi. La lista dei suoi film è infinita: si parte dai primi successi al botteghino di I fichissimi del 1981 e Eccezzziunale…veramente del 1982, fino alla doppietta del 1983 di Sapore di mare e Vacanze di Natale, ormai dei cult del cinema italiano. A metà degli anni Ottanta esce Yuppies – I giovani di successo, altro film icona di una generazione, ed ancora Piedipiatti (1991), Sognando la California (1992), S.P.Q.R. 2000 (1994), Io no spik inglish (1995), Selvaggi (1995), Il ritorno del Monnezza (2005), Un’estate al mare (2008), Ex – amici come prima (2011), fino al più recente Caccia al tesoro del 2017.

Tantissimi gli attori lanciati da Enrico e Carlo Vanzina, tra cui la coppia Massimo Boldi e Christian De Sica, Massimo Ghini, Jerry Calà, Virna Lisi, Diego Abatantuono, Renato Pozzetto e Monica Bellucci.

Qui sotto alcuni messaggi sui social network in ricordo del regista da parte di personalità dello spettacolo:

Ciao amico mio fino a ieri abbiamo riso e fatto progetti per il futuro. La mia vita non sara’ piu’ uguale a prima lontano da te. Grazie per tutto quello che mi hai insegnato.

Gepostet von Christian De Sica am Sonntag, 8. Juli 2018

Con Carlo Vanzina muore una parte di cinema italiano che ha saputo raccontare con spensieratezza e goliardia il nostro paese, dai suoi cambiamenti alle sue contraddizioni e che, grazie ai suoi film, resterà per sempre indimenticabile.

Serafina Pallante