musei in Italia
26 Maggio 2016   •   Argia Renda

Musei in Italia e grandi monumenti: quali sono i più visitati del Belpaese?

« Un anno da record assoluto per i musei in Italia e i grandi monumenti, con un numero di ingressi mai registrati fino ad ora.»

Per usare le parole del Ministro dei Beni e Attività Culturali Franceschini, quello concluso è stato “l’anno d’oro dei musei italiani” confermato anche da i dati relativi all’affluenza di pubblico recentemente pubblicati, 43 milioni di visitatori e 155 milioni di euro di incassi che torneranno interamente ai musei in Italia attraverso un sistema che favorisce le migliori gestioni e le piccole realtà. Il Lazio, e soprattutto la città di Roma, è la regione che ha registrato i dati più alti con più di 19 milioni di ingressi e quasi 63 milioni di introiti. Seguono la Campania (7.052.624 visitatori e 35.415022 euro di introiti), la Toscana (6.738.862 visitatori e 29.890.419 euro di introiti), il Piemonte (1.903.255 visitatori e 10.829.653 euro di introiti), la Lombardia (1.552.121 visitatori e 5.656.677 euro di introiti) e il Friuli Venezia Giulia (1.194.545 visitatori e 1.151.233 euro di introiti). Tra i luoghi della cultura gratuiti primeggia il Pantheon che è stato visitato da un milione di persone in più rispetto allo scorso anno, a seguire il Parco di Capodimonte a Napoli e il Parco del Castello di Miramare di Trieste.

Ma quali sono stati negli anni i musei in Italia più visitati?

Colosseo

Il Colosseo, originariamente conosciuto come l’Anfiteatro Flavio, è il più grande del mondo ed è situato al centro di Roma. Nel 1980 è stato inserito nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dall’UNESCO e nel 2007 è stato inserito nelle lista delle Nuove sette meraviglie del mondo. Anticamente era usato per gli spettacoli di gladiatori e altre manifestazioni pubbliche, la tradizione che lo vuole luogo di martirio di cristiani non trova fondamento. Oggi è un simbolo della città di Roma e una delle sue maggiori attrazioni turistiche sotto forma di monumento archeologico regolarmente visitabile. Nel 2015 è stato visitato da 6.551.046 persone.

Scavi di Pompei

Scavi di Pompei, hanno restituito antichi resti seppelliti sotto la cenere durante l’eruzione del Vesuvio nel 79. Nel 1997 le rovine sono state inserite nella lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO. Nel 2014 il sito di Pompei, uno dei musei in Italia a cielo aperto più belli, è risultato il secondo più visitato con 2.621.803 persone.

Galleria degli Uffizi

La Galleria degli Uffizia Firenze è tra i musei italiani meglio conosciuti al mondo, ospita una raccolta di opere d’arte inestimabili realizzati da artisti come: Cimabue, Caravaggio, Giotto, Leonardo Da Vinci, Michelangelo, Raffaello, Tiziano, Botticelli e Canaletto. Inoltre la maggior parte delle opere fanno parte delle collezioni dei Medici, famiglia fiorentina. Nel 2014 il museo è stato visitato da 1.935.901 persone diventando il più visitato al mondo tra i musei in Italia e terzo sito italiano.

Galleria dell’Accademia di Firenze

Galleria dell’Accademia di Firenze, museo secondo in Italia dopo il precedente con maggior numero di visitatori e quarto sito statale in assoluto con nel 2014 circa 1.335.741 visitatori. Ospita il maggior numero di opere di Michelangelo tra cui il più famoso: il David.

Castel Sant’Angelo

Castel S.Angelo, detto anche Mausoleo di Adriano, è un monumento di Roma situato a poca distanza dal Vaticano e proprio ad esso è collegato tramite un corridoio sotterraneo. Cominciato dall’imperatore Adriano come suo mausoleo, è diventato tra il Medioevo e l’Ottocento un “castellum” a difesa di Roma. In seguito è stato impiegato come caserma, infatti sono molti all’interno gli ambienti destinati al carcere ancora oggi visitabili, tra i detenuti più famosi si ricorda Benvenuto Cellini, scultore italiano che rimase per un anno per poi venire graziato da Papa Ippolito, famoso il suo tentativo di fuga durante una festa nel castello. Oggi è “solo” uno dei più belli tra i musei in Italia, visitato da 1.047.326 persone. Nel 2014 è entrato a far parte del Polo Museale del Lazio.

Reggia di Venaria Reale

Reggia di Venaria Reale, è una delle Residenze Sabaude presenti a Torino, nata dall’idea di Carlo Emanuele di Savoia che voleva creare una reggia che legasse il suo nome a quello della moglie, infatti il luogo è stato subito ribattezzato “Venaria, perché destinato a svaghi venatori. Dal 1997 è diventato Patrimonio dell’Umanità dell’ UNESCO. Nel 2014 è stato visitato da 573.337 persone, rendendolo il settimo sito museale italiano più visitato.

Galleria Borghese

Galleria Borghese, si trova a Roma all’interno di Villa Borghese. Il museo contiene opere di Bernini, Canova, Caravaggio, Bronzino e Lotto e dal 2006 è partito un progetto chiamato “Dieci Grandi Mostre” tutte dedicate a questi grandi artisti con l’obbiettivo di approfondire la conoscenza di questi pittori e scultori al grande pubblico. Il museo nel 2014 è stato il nono sito più visitato con 508.788 visitatori.

Reggia di Caserta

Reggia di Caserta, palazzo reale, residenza più grande al mondo originariamente abitata da i Borbone di Napoli. La reggia è stata definita: “l’ultima grande realizzazione del Barocco italiano”, infatti è composta da 1.200 stanze e 1.742 finestre con Il parco che si estende per 3 chilometri di lunghezza. Nel 1997 è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Nel 2015 è stato il quattordicesimo sito più visitato con 497.158 di visitatori.

I musei in Italia e nel resto del mondo racchiudono opere che ci fanno conoscere il nostro passato che vale la pena conoscere.

Argia Renda