17 Settembre 2016   •   Snap Italy

Lucy, la lampada robot tutta italiana

Lucy, la lampada robot tutta italiana: a risparmio energetico, impatto zero, di design e made in Italy. Queste le carte vincenti della startup Solenica che ha conquistato gli investitori del portale di crowdfunding Indiegogo.

Oltre 140mila dollari raccolti in soli due giorni, con il superamento del goal di 50mila in sole 6 ore.

Lucy riesce a rintracciare il sole nel cielo, attraverso la rotazione dello specchio, riflettendone la luce sempre nello stesso punto scelto dall’utente.  La lampada grazie al sistema di puntamento ottico integrato, permette allo specchio di ruotare grazie alla presenza di due motori controllati da un gruppo di fotosensori che determinano l’intensità della luce, riproponendo la posizione del sole nel cielo e seguendo il suo movimento durante tutte le ore del giorno.Il risparmio energetico è assai rilevante: in condizioni ottimali la lampada è in grado di creare la stessa illuminazione di 5v lampadine alogene da 100W ciascuna.

Attraverso il suo core business, Solenica mira a rompere i paradigmi esistenti nello spazio della luce naturale . Con la creazione di “Lucy”, lo specchio intelligente che porta l’illuminazione naturale all’interno degli ambienti residenziali, che il sole non è in grado di raggiungere, si riesce a creare un binomio perfetto tra eco-sostenibilità ed energia pulita all’interno delle case cosiddette “intelligenti”. Quando Lucy viene messa in un posto alla luce del sole, a prescindere che sia dentro o fuori casa, e indirizzato verso la stanza che si vuole illuminare, regolerà automaticamente l’angolazione dello specchio inserito al suo interno, in modo tale che le stanze in ombra restino sempre illuminate. Tramite le sue celle solari, Lucy non avrà mai bisogno di essere alimentata.

Un progetto nato a Cambridge da una delle cofondatrici  dell’iniziativa, Diva Tomei, 32 anni, la quale ha saputo creare un oggetto che sposa perfettamente l’importanza del bello e del design tutto italiano. Una ragazza ed il suo team che hanno creduto sul made in Italy e che vogliono continuare a farlo, perseguendo tutta una lunga serie di progetti, con l’obiettivo di creare valore e ridare nuovo lustro alle eccellenze del nostro Paese.

Gabriele Ferrieri