giochi di carte
12 Agosto 2019   •   Snap Italy

Giochi di carte: la top-5 perfetta per la spiaggia

«Quando si è in spiaggia il dilemma è sempre lo stesso: cosa fare mentre si aspetta la digestione? Potete cercare di riposare, leggere un buon libro, oppure, da buoni italiani, organizzare una bella “cartata” con il vicino di ombrellone! Se l’idea vi piace ecco 5 giochi di carte imperdibili, perfetti per trascorrere col sorriso la lunga attesa prima del bagno…»

Ogni estate la stessa storia, soprattutto quando ci si alza da tavola dopo una bella mangiata: cosa fare mentre si aspetta la digestione? Un dilemma che, più o meno, ci perseguita ad ogni età, costringendoci ad escogitare qualche buon piano “anti-noia”. Una buona idea, come al solito, è rappresentata dalla lettura (a questo proposito vi consigliamo di non perdere i migliori titoli del 2019) o dalla classica siesta in cui, per usare un eufemismo, si “riposano gli occhi”. Altri, invece, preferiscono scrollare lo smartphone su Facebook e Instagram, mentre una bella fetta di persone adorano i giochi di carte, soluzione ideale per stringere nuove amicizie e passare qualche ora in totale relax e con il sorriso sulle labbra. Dalla classica scopa al ruba mazzo davvero tanti i giochi che si possono fare a carte, ed è per questo che ne abbiamo selezionati 5, da provare e riprovare con amici e nuovi conoscenti.

Come dite? Avete dimenticato le carte a casa e di un mazzo in spiaggia non ce n’è nemmeno l’ombra? Tranquilli: anche in questo caso la tecnologia corre in nostro supporto! Da qualche anno a questa parte, infatti, molti casino online hanno ampliato la loro offerta ludica, aggiungendo, oltre al classico poker, diversi giochi di carte della tradizione italiana. Così, oltre a poter fare nuove amicizie, potrete mettere alla prova le vostre abilità. A questo proposito, come prima cosa, vi consigliamo di stilare una definizione di migliori casino online, alla ricerca delle piattaforme più sicure e con bonus d’iscrizione migliori, permettendovi, dove possibile, vincite più vantaggiose. Terminata questa prima fase, ricordandovi comunque di giocare senza esagerare ed in maniera responsabile,  non vi resta che scegliere uno dei vostri giochi di carte preferiti e mettervi alla prova…

7 e mezzo

È vero, si tratta di uno dei giochi di Natale per antonomasia, ma quando a giocare si è in tanti può essere davvero la soluzione ideale. Parliamo del 7 e mezzo, un gioco piuttosto semplice da imparare e adatto anche ai giocatori meno esperti. Obiettivo del gioco è avvicinarsi il più possibile al valore di 7 e mezzo con le carte che si hanno a disposizione, cercando comunque di non “sballare”. Se si supera 7 e mezzo, infatti, non c’è possibilità di battere il banco e, quindi, di vincere. Le carte dall’asso al 7 hanno valore nominale, mentre tutte le figure, ad eccezione del re di denari (soprannominata “La Matta”, che può assumere qualsiasi valore, ndr), valgono mezzo punto. Un consiglio? Con un 5 o un 6 in mano è consigliabile non tentare la sorte e limitarsi a puntare, sperando che il banco “sballi” o, meglio ancora, si fermi ad un punteggio più basso. Tra i giochi di carte parliamo senz’altro di uno dei più famosi!

Scopa

Altro gioco famosissimo è quello della scopa: al bar o in spiaggia sarà capitato a tutti di assistere ad una partita di scopa, che può vedere impegnati da due fino ad un massimo di quattro giocatori. La formula di partenza è semplicissima: tre carte in mano ad ogni giocatore (che il mazziere ridarà alla fine di ogni “mano”, ndr) e 4 scoperte disposte sul tavolo. In questo caso le carte hanno tutte valore nominale e l’obiettivo di ogni giocatore è quello di prendere più carte possibili, con particolare attenzione alle carte di denari, ai 6 e ai 7 (buoni per la “primiera”, ndr) e al 7 di denari (Settebello, ndr), che già da solo vale un punto. Per fare scopa (che dà diritto ad 1 punto, ndr), invece, è necessario non lasciare carte sul tavolo. Di varianti interessanti ce ne sono diverse, ma la più conosciuta è senz’altro quella rappresentata da “Asso Piglia Tutto”: in questo caso il giocatore che ha l’asso in mano può prendere tutte le carte sul tavolo, mettendo così in cascina diversi punti!

Giochi di carte famosi e dove trovarli: la Briscola!

Molto diffuso e conosciuto come la Scopa, tra i giochi di carte della tradizione italiana non potevamo certamente dimenticare la Briscola, giocata generalmente da un minimo di due fino ad un massimo di quattro giocatori. Anche in questo caso l’obiettivo è quello di ottenere più punti possibili, ma farlo non è poi così semplice. Ogni carta, infatti, ha un valore diverso:

  • Asso: 11 punti
  • Tre: 10 punti
  • Il Re: 4 punti
  • Il Cavallo: 3 punti
  • Il Fante: 2 punti

L’ordine di presa, naturalmente, segue il valore delle carte, fermo restando che il “seme di briscola” ha in assoluto maggior valore di ogni altro seme. Anche in questo caso ogni giocatore parte con 3 carte in mano, (che il mazziere ridarà alla fine di ogni “mano”, ndr), mentre a terra c’è una sola carta girata, definendo così il seme di briscola. Una particolarità: quando si gioca a coppia i giocatori sono soliti mandarsi “segnali” per far capire al compagno cosa si ha in mano o cosa sarebbe meglio giocare per cercare di fare punti. Imparare tutti i gesti non è semplice, così come non farsi scoprire dagli avversari…

giochi di carte

Ruba Mazzo

Molto in voga tra i piccoli che cercano di emulare i grandi, il ruba mazzo è uno tra i giochi di carte in assoluto più semplici e veloci da imparare. Le regole di base sono quelle della Scopa, e anche in questo caso l’obiettivo è quello di avere più carte rispetto all’avversario (o agli avversari se si gioca in 4, ndr). Pe prendere le carte dal tavolo si deve giocare una carta che abbia lo stesso valore o il cui valore rappresenti la somma di due o più carte presenti sul tavolo. La particolarità di questo gioco sta tutta nel “rubare” il mazzo di carte raccolte dall’avversario. Ciò è possibile se abbiamo in mano l’ultima carta presa dal nostro avversario, ben visibile in cima al mazzo. Inutile aggiungere che amicizie decennali sono state cancellate da una rubata di mazzo all’ultima mano, in grado di donarvi la gloria eterna… e gli insulti dei vostri amici!

Giochi di carte in gruppo: scoprite chi è l’Assassino!

Last but not least chiudiamo con Assassino, senza dubbio il gioco ideale per un gruppo di amici piuttosto numeroso. Le regole anche in questo caso sono abbastanza semplici: ogni giocatore riceve una carta dal cartaio, con ogni carta che presuppone un ruolo differente. L’asso, infatti, rappresenta il detective, che deve indovinare chi è l’assassino prima che quest’ultimo uccida tutti i partecipanti. Chi ha in mano il cavaliere, invece, sarà proprio l’assassino, che ha come obiettivo quello di uccidere i giocatori facendo loro un occhiolino. Ovviamente la bravura dell’assassino sta nel fare l’occhiolino in maniera discreta, senza che il detective si accorga di nulla. Il resto dei giocatori, infine, sarà chiamati a ricoprire un ruolo comune, rischiando appunto di essere uccisi dall’assassino. Un gioco molto simile a quest’ultimo è Lupus in Fabula, un pizzico più complesso per trama e regole di base. A questo punto non vi resta che scegliere il gioco, mischiare e… divertirvi!

Immagine di copertina: Credit @Veri [CC BY-ND 2.0], via Flickr

Benedetta Scifo