princess wedding dresses
04 Gennaio 2018   •   Raffaella Celentano

Abiti da sposa delle principesse: quando il Made in Italy è regale

READ ME IN enEnglish

«Snap Italy ha preparato per voi una speciale classifica degli abiti da sposa delle principesse disegnati rigorosamente da designer italiani. Scopriamoli insieme…»

Gli abiti da sposa, si sa, sono capaci di emozionare e far sognare anche le donne più scettiche. Se poi parliamo degli abiti da sposa delle principesse, gli occhi lucidi sono assicurati! Nonostante i tantissimi cambiamenti (storici, politici e sociali), le famiglie reali di tutto il mondo hanno ancora un particolare fascino per molti di noi. Ne è la prova la grande attenzione mediatica riservata alle coppie reali di tutto il mondo.

In questi mesi, infatti, siamo in piena febbre da royal wedding. Dopo le nozze da sogno di William e Kate, il principe ribelle Harry ha annunciato il suo fidanzamento ufficiale con la bella attrice statunitense Meghan Markle. I sudditi del Regno Unito e i fan di tutto il mondo sono letteralmente impazziti dopo l’annuncio, e sono già iniziate le prime scommesse riguardanti la coppia, la cerimonia e la famiglia reale.

Scommesse e sondaggi hanno riguardato anche l’abito da sposa che Meghan indosserà il grande giorno: che stile sceglierà? quanti abiti avrà? E, soprattutto, chi sarà il designer? Di solito le spose reali sono molto “patriottiche”, e indossano le creazioni di uno stilista del loro paese. Tuttavia, la provenienza della royal bride (è statunitense, anche se a breve otterrà la cittadinanza britannica) ha rimescolato le carte, e molti hanno ipotizzato che la sua scelta potrebbe ricadere su qualche maison americana, o magari francese o italiana!

Dopo tutto, non sarebbe la prima volta che qualche maison italiana viene chiamata a creare gli abiti da sposa delle principesse! Vediamo insieme quali royal wedding hanno avuto come protagonisti (anche) abiti Made in Italy

BEATRICE BORROMEO in GIORGIO ARMANI, VALENTINO ALBERTA FERRETTI

La giovane royal bride ha scelto ben cinque diversi abiti per celebrare il suo matrimonio con Pierre Casiraghi. Si inizia con un abito bianco decorato con strass firmato Valentino, indossato durante il pre-party. Per il matrimonio civile, la sposa ha scelto un abito semplice, sui toni del glicine, sempre firmato Valentino. Il giorno prima del matrimonio religioso gli sposi hanno organizzato un party, e la Borromeo ha indossato un abito bianco in pizzo realizzato da Alberta Ferretti. Arriviamo, poi, alla cerimonia religiosa, con un abito bianco a maniche lunghe firmato Giorgio Armani, con un lungo strascico e ricamato su tutta la lunghezza. Infine, ancora una creazione di Re Giorgio per il ricevimento presso la Rocca di Angera: un abito bianco romantico e raffinato, con un lungo strascico e interamente plissettato.

CHARLENE DI MONACO in GIORGIO ARMANI

Per il suo matrimonio con il principe Alberto di Monaco, l’ex nuotatrice e modella Charlene Wittstock ha scelto un abito realizzato da Giorgio Armani. La scelta non è stata un sorpresa, dato che lo stilista italiano aveva curato il look della principessa già prima del matrimonio. Ciò che ha stupito il pubblico, invece, è stata la linea semplice e moderna del vestito, ben lontana dai classici abiti da sposa delle principesse: l’abito era in satin color avorio, dal taglio pulito, senza troppi fronzoli, e abbellito da preziosi dettagli. Un look semplice e sofisticato.

CLOTILDE DI SAVOIA in VALENTINO

L’ex attrice Clotilde Courau ha indossato un abito disegnato da Valentino Garavani. Uno stile molto sobrio ed elegante: il vestito era bianco taglio impero, con pizzi e ricami, interamente realizzato con georgette di seta bianca impreziosita da maniche drappeggiate e sostenute da nastri di raso. Il velo lungo quattro metri era tenuto da un diadema di casa Savoia in diamanti e granati rosa, che un tempo era appartenuto a Elisabetta di Savoia, duchessa di Genova, nata principessa di Sassonia.

ELISABETTA D’ASBURGO-ESTE in VALENTINO

Nozze romane per Amedeo d’Asburgo-Este ed Elisabetta Rosboch von Wolkenstein che si sono sposati il 5 luglio 2014 nella chiesa di Santa Maria in Trastevere. L’abito era molto classico, ma estremamente elegante: gonna a trapezio e bustier, con tantissimi ricami e decorazioni. Una nuvola di pizzo e plumetis di seta. Stupendo!

MADELEINE DI SVEZIA in VALENTINO

La principessa di Svezia per il suo matrimonio con l’americano Christopher O’Neill ha chiesto allo stilista italiano Valentino Garavani di realizzare un abito da sposa – neanche a dirlo – principesco. Taglio classico, con un lungo strascico e tanto tanto pizzo chantilly. Ma il pezzo forte è stato il velo, realizzato in organza e lungo ben cinque metri, che andava a completare uno degli abiti da sposa delle principesse più belli degli ultimi anni.

MARIA CHANTAL DI GRECIA in VALENTINO

Maria Chantal Miller, fashion designer, illustratrice e scrittrice per bambini, figlia del fondatore dei Duty Free Shops, ha sposato il Principe Pavlos, il figlio maggiore di Costantino II di Grecia. Degno di una regina e al tempo stesso moderno, con un costo stimato in 225.000 dollari, l’abito da sposa era in seta color avorio e ha la forma di un tulipano. L’abito era, inoltre, impreziosito da ricami floreali e rose applicate, sul corpetto e sulla gonna, che hanno richiesto il lavoro di 25 ricamatrici.

MARIA JOSÈ DEL BELGIO in SARTORIA VENTURA

Facciamo un salto indietro di quasi 88 anni, e arriviamo alle nozze di Maria Josè del Belgio con il principe Umberto Di Savoia (futuro re Umberto II d’Italia), tenutesi l’8 gennaio 1930. La sposa indossava un abito bianco laminato in argento confezionato dalla Sartoria Ventura, mentre il velo era un dono del popolo belga per la principessa.

Piccola curiosità storica: al momento di indossare l’abito nuziale Maria José scoprì che le maniche di merletto erano storte. Fu necessario, dunque, tagliarle e (su consiglio dell’allora sarta Fernanda Gattinoni) la sposa coprì le braccia con lunghi guanti bianchi.

MAXIMA D’OLANDA in VALENTINO

Maxima è stata una bellissima sposa d’inverno quando il 2 febbraio 2002 è diventata la moglie di Willem Alexander d’Orange-Nassau von Amsberg, all’epoca principe ereditario dei Paesi Bassi. Valentino ha creato per lei uno dei migliori abiti da sposa delle principesse. Il vestito di pesante seta Mikado aveva un collo alto, maniche a tre quarti molto aderenti e gonna svasata, con pannelli laterali di pizzo e un lungo strascico di cinque metri. Il velo di seta che supera in lunghezza lo strascico era interamente ricamato con motivi floreali.

TATIANA SANTO DOMINGO in  MISSONI VALENTINO

Tatiana Santa Domingo ha scelto un abito Missoni per il rito civile avvenuto nella Sala del trono di Palazzo Grimaldi. Si tratta del più anticonformista tra tutti gli abiti da sposa delle principesse: bianco con scollo a V e maniche corte, l’abito di seta era ricamato di rafia e pizzo macramè, e rifletteva lo stile giovane, moderno e vagamente hippy della sposa. Sotto l’abito, Tatiana ha indossato dei sandali infradito e sul capo una coroncina di fiori.

Per la cerimonia religiosa, tenutasi in inverno, la sposa ha optato per un più classico abito di Valentino, disegnato da Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli. La particolarità dell’abito sta nel mantello avorio in double cashmere con cappuccio interno in visone. Una sposa invernale davvero perfetta!

Raffaella Celentano

READ ME IN enEnglish