Toy Room: il club internazionale sbarca a Roma

Toy Room

2 gennaio 2017 • Travel & Culture • Di: • Visto: 1840

“Penso spesso che la notte è più viva e intensamente colorata del giorno” – Vincent van Gogh

Londra, Mykonos, Dubai, Los Angeles, Istanbul e da due mesi Roma. Sono questi i nomi delle grandi città che hanno dato dimora ad uno dei club più esclusivi al mondo, il Toy Room. Il nome stesso è indice del grado di divertimento che un locale come questo riserva ai suoi clienti.

Non una comunissima discoteca, ma una location completa di tutto, dove il dress-code non è mai stato tanto importante.

Dopo il successo riscontrato soprattutto in città eclettiche come Londra, Dubai, Los Angeles e in un’isola, oramai meta dei giovani e della bella vita estiva, come Mykonos, adesso Toy Room ha deciso di contagiare anche la città eterna. La nightlife capitolina, da qualche tempo a questa parte, sta cambiando, tornando ad indirizzarsi verso la qualità e l’esclusività, con club che non hanno nulla a che vedere con le più comuni discoteche. Si tratta di luoghi dove spesso e volentieri è necessario avere una tessera da socio per entrare, e dove “eleganza” è la parola d’ordine.

Il Toy Room si trova in Via Veneto, nel cuore pulsante della capitale, lì dove fino all’anno scorso era ubicato un altro locale di alto livello, l’Elle. L’inaugurazione romana del nostro locale in cima alle classifiche della moda italiana, è avvenuta lo scorso 23 novembre. L’apertura al pubblico è avvenuta invece due giorni dopo, il 25 novembre. Tanti gli ospiti famosi presenti e oramai assidui frequentatori del locale, come Ilenia Pastorelli, Alessia Tedeschi, Camilla Tedeschi, Giada De Blank. Non sono mancate poi le ex concorrenti del Grande Fratello Vip, Antonella Mosetti accompagnata dalla figlia, Asia Nuccetelli, e la bellissima Mariana Rodriguez.

Ma la fama di questo locale notturno parte da Londra. È lì che viene inaugurato per la prima volta, diventando poi punto di raduno del jet set internazionale grazie al suo stile mozzafiato, opera del famoso designer Antonio Tadrissi.
Chi ha avuto l’idea di fondare questo brand? Un gruppo di giovani italiani, noti come “The Italians”, diventati, nel giro di pochi anni, i re della notte londinese. Tanti i vip frequentatori abituali del Toy Room come Leonardo Di Caprio, Jason Derulo, Lindsay Lohan e Rihanna. Chissà, magari un giorno verranno a curiosare anche nel neo-locale romano.

Su tre piani, il Toy Room di Roma è tutto insegne luminose e muri coperti di graffiti. Non manca la mascotte, Frank, un simpatico orsetto peluche, diventato il simbolo del locale oltre che un brand conosciuto in tutto il mondo. Balla in mezzo alla pista insieme agli ospiti e si mette in posa per realizzare scatti pazzeschi in compagnia dei suoi clienti. Nel locale è stato inserito anche un quadro, che richiama la Dolce Vita ma in versione 2.0. Questo perché, come ha dichiarato qualche tempo fa al quotidiano la Repubblica uno dei quattro soci fondatori, Jordan Rocca, “la nostra ambizione è quella di riportare via Veneto agli splendori di una volta”. Per ora sembra ci stiano riuscendo!

Infatti anche personaggi dello sport non hanno esitato a passare una serata divertente all’interno del Toy Room di Via Veneto. Parliamo dei calciatori della Roma, che hanno scelto questa location per festeggiare la vittoria del derby dello scorso 4 dicembre. Volti noti come quello di Dianele De Rossi, di Radja Nainggolan e persino del capitano, Francesco Totti.

Il club non si fa parlare dietro, è un esempio di esclusività assoluta necessaria in una città eterna come Roma. Provare per credere! Ma attenzione, non sono ammessi giubbotti o scarpe da tennis, e la selezione all’ingresso è rigida. Perciò armatevi di un abbigliamento consono e di stile e andate a conoscere Frank, nuovo divo della nightlife romana.

Foto: https://www.facebook.com/toyroomroma/

Chiara Rocca

Tags: , , , , , , ,