Arriva Sky Q, la rivoluzione della tv targata Sky

Sky Q

7 dicembre 2017 • Spettacolo • Di: • Visto: 93

«Una nuova piattaforma che reinventa il modo di vivere la tv, definita “l’esperienza di visione più evoluta di sempre”: ecco Sky Q, la risposta di Sky a Netflix»

Sembra ieri che Sky faceva il suo ingresso nel mercato italiano rompendo il duopolio televisivo di Rai e Mediaset: inizialmente erano Tele+ e Stream, poi furono un unico player, Sky Italia. Sembra ieri, ma invece sono passati ben quattordici anni da quel lontano 2003, ed oggi la tv è completamente cambiata, con l’arrivo della banda larga, lo streaming online e le piattaforme on demand. Sin dalla sua nascita la piattaforma di casa Murdoch ha sempre portato l’innovazione tecnologica e l’eccellenza dei contenuti nelle case di milioni di famiglie, rivoluzionando il modo di vivere la tv. Ma con l’avvento dei nuovi competitor come Netflix, Amazon Prime Video e iTunes Store le regole sono cambiate.  Ecco perché, quattordici anni dopo l’ingresso nel mercato italiano, Sky si prepara ad una nuova rivoluzione. Presentato qualche giorno fa a Milano, Sky Q è la nuova piattaforma della tv satellitare, che reinventa il modo di vivere la TV con l’esperienza di visione più evoluta e coinvolgente di sempre: un ecosistema disegnato intorno alla persona. Film, serie tv, partite di calcio: ora sarà possibile vivere liberamente i propri contenuti su tutti gli schermi, dentro e fuori casa.

Ma che cos’è Sky Q esattamente? «Dimenticatevi la parola decoder», ha dichiarato l’amministratore delegato di Sky Italia Andrea Zappia durante la presentazione di qualche giorno fa. Sky Q è infatti un piccolo computer che tiene conto delle diverse esigenze quotidiane dello spettatore con l’ambizione di anticiparne quelle future. In pratica non stiamo parlando più del semplice decoder, ma più di un ecosistema multimediale disegnato intorno alla persona: Sky Q trasforma infatti la casa in un ambiente di visione perfettamente integrato su tv e device e senza cavi. Tutti i programmi, lineari, on demand o registrati, saranno disponibili su tutti i dispositivi, e grazie ad una nuova Home, la navigazione diventerà più semplice ed intuitiva.

Tutto inizia con lo Sky Q Platinum, che, collegato sia alla parabola sia alla rete internet, creerà un unico ambiente di fruizione semplice e fluido che connetterà tra loro tutti gli schermi della casa, senza cavi aggiuntivi. Il set box principale comunicherà infatti in modalità wireless con gli altri televisori grazie a Sky Q Mini, mentre attraverso la nuova app Sky Go Q si connetterà invece ai device mobili, come tablet e smartphone, sia fuori che dentro casa. Con una memoria di 2 terabyte che consentirà di registrare fino a 1000 ore di contenuti HD e fino a quattro programmi contemporaneamente, il box Sky Q Platinum avrà oltre alle solite funzionalità anche una serie di novità tecniche, come la sincronizzazione del telecomando o la semplificazione della navigazione.

Sky Q infatti darà vita ad un ambiente di visione uniforme e nella nuova Home sarà possibile accedere ad un’interfaccia più semplice, pensata per far risaltare la ricchezza dell’offerta di Sky e trovare con facilità ciò che si vuole vedere. Grazie alla sezione My Q si avrà la possibilità di visualizzare le ultime novità, i titoli consigliati e i programmi iniziati, mentre nella sezione Mini Tv si potrà seguire un programma e scegliere il successivo con un’anteprima “picture in picture” della diretta di un altro canale.

Ma perché Sky Q sarebbe la risposta di Sky a Netflix? Una delle cose che tutti amiamo di questa piattaforma online è la sua capacità di personalizzazione della nostra esperienza visiva sulla base di cosa si è visto e di quello che, secondo un algoritmo basato su affinità di genere dei contenuti, si potrebbe voler vedere. Ecco, Sky Q avrà la stessa capacità intuitiva, e come Netflix, porterà la stessa esperienza di visione della tv principale su tutti gli altri schermi, in ogni stanza e in ogni momento. Sarà quindi possibile guardare l’ultima puntata della propria serie tv preferita sulla tv del salotto, registrare contemporaneamente un programma, guardare la partita della propria squadra del cuore sulla tv della camera da letto, seguire il telegiornale sul proprio smartphone, guardare un film sul tablet e vederne un altro su di un altro televisiore, tutto contemporaneamente.

Sarà inoltre possibile interrompere la visione su di uno schermo in qualsiasi momento e proseguirla su di un altro, oppure, grazie all’Autoplay, si potrà guardare il prossimo episodio di una serie tv in automatico, senza doverlo selezionare (esattamente come Netflix). Con Sky Go Q sarà possibile portare fuori casa il meglio dei contenuti Sky, mentre grazie al Download & Play sarà possibile scaricare i programmi on demand per guardarli ovunque, anche senza connessione internet (di nuovo, esattamente come Netflix). Saranno inoltre disponibili tutta una serie di nuove app, tra cui Sky Sport, Sky TG24, SkyMeteo24, My Photos, per vedere le proprie foto sul grande schermo, e My Music, per poter ascoltare la propria musica su tutti i dispositivi connessi. Sul fronte innovazione tecnologica, entreranno in scena nuovi servizi, come il 4K HDR, Sky Soundbox e Voice Control, rispettivamente i più evoluti standart di risoluzione video, audio e controllo vocale.

Come e quando sarà disponibile Sky Q? Questo nuovo rivoluzionario set box è prenotabile già dal 23 novembre, mentre la commercializzazione inizierà il 29 novembre. Per vivere l’esperienza Sky Q sulla tv del tuo salotto e su quella di un’altra stanza sarà necessario avere uno Sky Q Platinum e un box Sky Q Mini, che un tecnico Sky specializzato installerà e attiverà per un costo una tantum di 199€. Per avere accesso alle funzionalità di Sky Q, come la nuova interfaccia, il multiscreen wireless e l’app Sky Go dedicata ai clienti Q, sarà invece necessario sottoscrivere il pacchetto Sky Q Plus che Sky offre a condizioni particolarmente vantaggiose ai clienti più affezionati.

«Quello di Sky è stato un percorso senza soste iniziato quattordici anni fa e che ha fatto dell’innovazione tecnologica e culturale il suo tratto distintivo. Ci sono momenti però, che segnano un vero punto di svolta e il lancio di Sky Q è uno di questi. Oggi proviamo lo stesso entusiasmo e senso di trasformazione che abbiamo provato nel 2003. Come allora stiamo per offrire alle famiglie italiane qualcosa che può cambiare davvero la qualità del tempo che dedicano alla tv, dando più valore a ciò che hanno di più prezioso, il loro tempo libero»
Andrea Zappia

Sky accetta quindi la sfida dell’intrattenimento televisivo 2.0 giocandosi tutte le carte a sua disposizione: staremo a vedere se nei prossimi mesi il colosso della tv satellitare avrà dimostrato di essere ancora rivoluzionario come quel lontano 2003.

Serafina Pallante

Tags: , , , , , , , ,

Comments are closed.