Scegli il Contemporaneo, a Roma un mese di visite nei luoghi dell’arte

scegli il contemporaneo

14 novembre 2017 • Travel & Culture, Video • Di: • Visto: 167

«Dall’11 novembre al 16 dicembre torna Scegli il Contemporaneo, un percorso di visita partecipativo in alcuni dei più bei luoghi dell’arte contemporanea a Roma»

Torna a Roma la seconda edizione di Scegli il Contemporaneo, il progetto culturale curato dall’Associazione Senza Titolo, dedicato alla città capitolina e pensato non solo per il pubblico italiano, ma anche internazionale, che desidera intraprendere un percorso di esplorazione attiva e partecipata della produzione artistica contemporanea e di alcuni degli spazi espositivi più belli di Roma. L’Associazione si occupa di realizzare progetti educativi per avvicinare il pubblico al patrimonio artistico, storico, cinematografico, tecnico scientifico e musicale, distinguendosi per l’utilizzo di forme di coinvolgimento attivo e fare pratico, per elaborare in chiave personale le conoscenze acquisite attraverso un vero percorso immersivo nella cultura.

L’obiettivo è quello di stimolare la fruizione dell’arte contemporanea, attraverso un approccio tematico che metta in relazione i musei, le mostre, le opere e le architetture per poter meglio comprendere l’arte del nostro tempo. Il pubblico partecipa attraverso un confronto critico con l’opera e la città, avvicinandosi ai linguaggi e ai codici dell’arte contemporanea. Scegli il contemporaneo è organizzato in visite guidate per adulti e studenti, ma c’è spazio anche per i più piccoli, ai quali vengono dedicate visite animate, con laboratori condotti da curatori, educatori museali e storici dell’arte.

Elena Lydia Scipioni, autrice del progetto Scegli il Contemporaneo, spiega così le finalità del progetto: «Ci piace pensare a una piattaforma mobile concepita come un percorso in città, che attraverso un tema – questa seconda edizione dedicata al luogo, allo spazio, all’architettura – intercetta le migliori proposte culturali della stagione e rivolge al pubblico una lettura trasversale e collegamenti inusuali che non emergerebbero nella visita tradizionale ad una singola mostra. L’idea è innescare connessioni e rimandi, unendo l’orientamento curatoriale a quello didattico in un progetto che rafforzi i legami con le istituzioni e i luoghi espositivi e accompagni il visitatore nella scelta, nella conoscenza e nell’approfondimento del panorama contemporaneo della città

Dove si può andare con Scegli il contemporaneo?

Galleria Nazionale – La collezione
Per gli adulti: un percorso di approfondimento su spazio naturale e spazio artificiale attraverso le opere degli artisti in esposizione, un’occasione per rileggere la storia della collezione e indagare la sperimentazione che ha attraversato il novecento e rimodellato i processi artistici.
Per i più piccoli: le opere saranno il punto di partenza per immaginare nuovi colori e linee per dar forma a inedite costruzioni d’artista.

Cinecittà – studi cinematografici
Per gli adulti: come e perché sono nati gli Studi di Cinecittà? Il luogo cardine del cinema italiano verrà esplorato per conoscere le produzioni che l’hanno reso famoso e indagare le architetture in relazione ai set cinematografici.
Per i più piccoli: un percorso tra realtà e finzione alla scoperta dei set e per l’invenzione di nuove architetture.

MAXXI – Mostra Home Beirut. Sounding the neighbors
Per gli adulti: focus sulla scena contemporanea iraniana, di Instabul e sulla trilogia dedicata al Mediterraneo alle tendenze creative che si intrecciano con la crescita di Beirut.
Per i più piccoli: le forme suggestive del MAXXI saranno la scusa per esplorare linee, forme e volumi per immaginare la città sovvertendo le regole della rappresentazione.

Chiostro del Bramante – Enjoy
Per gli adulti: questa mostra, in netta opposizione con gli spazi classici del Chiostro, indaga il tema del gioco e del divertimento attraverso installazioni site specific, concepite per dare una nuova percezione dell’esperienza estetica, rendendola partecipativa.
Per i più piccoli: visita animata per un racconto surreale tra le installazioni della mostra, per trasformare oggetti quotidiani in elementi fantastici.

Fondazione Volume! – Respiro, all’interno dell’esterno dell’interno – visita congiunta a Villa Farnesina
Per gli adulti: qui Paolo Icaro ha realizzato un intervento site specific, rivestendo l’interno degli spazi con teli di polietilene, dipinti di bianco, una sorta di epidermide reattiva a ogni spostamento d’aria, rendendo lo spazio vivo; abbinata alla mostra, c’è anche la visita a Villa Farnesina, commissionata al celebre architetto Baldassarre Peruzzi da Agostino Chigi e decorata, tra gli altri, anche da Raffaello.
Per i più piccoli: visita in due tappe, per esplorare le differenze tra due luoghi vicini ma molto lontani nel tempo, per conoscere meglio i vari linguaggi artistici utilizzati.

Il calendario completo con date e modalità di prenotazione degli appuntamenti è disponibile qui.

Carolina Attanasio

Tags: , , , , , , , , ,

Comments are closed.