Pastifici a Roma: la top 5 da non perdere

pastifici a roma

26 novembre 2016 • Food • Di: • Visto: 1884

«Dai tortellini alla pasta fresca senza glutine, i pastifici a Roma ci parlano di tradizione e innovazione, rinascita e conservazione delle tradizioni culinarie».

I pastifici a Roma ci portano alla scoperta del cibo italiano per eccellenza. Quale? La pasta. Che sia di semola di grano duro, di farina integrale, senza glutine o fresca, è stata da sempre usata simbolicamente come elemento di unione e condivisione. Punto di riferimento nella cucina italiana, ma anche nella cultura popolare e nella vita quotidiana stessa degli italiani.

Boccaccio nel Decameron faceva leva sul palato dei golosi proprio parlando della pasta come simbolo di abbondanza alimentare: “…una montagna tutta di formaggio parmigiano grattugiato, sopra la quale stavan genti che niuna altra cosa facevan che far maccheroni e raviuoli, e cuocergli in brodo di capponi, e poi gli gittavan quindi giù, e chi più ne pigliava più se n’aveva”.

I film degli anni 50 e 60 come Un americano a Roma con Alberto Sordi o Miseria e nobiltà con Totò giocavano con la pasta ed il suo mondo.

Negli ultimi anni il consumo si è trasformato, sono aumentate le percentuali di vendita sulla pasta fresca a discapito di quella secca. Gnocchi, Lasagne e pasta all’uovo vincono la partita sui macchieroni di semola di grano duro.

Contenti tutti i pastifici che ogni giorno si impegnano nel portare avanti le ricette tipiche della tradizione e ad inventarne di nuove cercando di stare al passo con le nuove abitudini alimentari. Contenti nel particolare i pastifici a Roma che siamo andati a provare  ed abbiamo avuto il piacere di conoscere.

A distanza di un mese dal World Pasta Day, la giornata mondiale della pasta che si celebra dal 1998, ogni anno in una città del mondo diversa, l’alimento italiano per eccellenza, troviamo 5 pastifici a Roma che racchiudono nella loro arte artigianale manualità e amore per la pasta fresca e per tutti quei tipi di pasta ripiena nata nel Medioevo ed originaria del centro-nord.

CAMPO MARZIO

Pastificio Guerra – il pastificio a Roma che su Via della Croce ha voluto rinnovarsi. E lo ha fatto per mano di quello che è il pronipote di chi per primo, nel 1938, appese l’insegna del negozio di pasta fresca che era solito produrre solo prodotti trafilati a bronzo con semola di grano duro, farina e uova. Oggi l’attività propone ai suoi clienti la possibilità di consumare subito le sue specialità con due proposte di primi diversi al giorno. Uno street food d’eccezione da consumare in piedi vicino al bancone del pastificio o camminando per il centro tra Piazza di Spagna e Via del Corso.

TORRE MAURA

Pastificio Secondi – nato come una piccola realtà nel 1985, ormai è un importante laboratorio artigianale al quale il suo fondatore, Mauro Secondi, si dedica con attenzione nella scelta delle materie prime. Numerosissimi i  prodotti che possono anche essere ordinati via internet con la consegna a domicilio. Tantissime ricette nuove e speciali come le sfoglie alla cannella, alla curcuma o alla liquirizia. Le sfoglie precotte per chi ha meno tempo da passare in cucina, ma non rinuncia ad un prodotto di qualità, come quelle agli spinaci, e ancora gnocchi, pasta acqua e farina, trafilati come orecchiette e paccheri all’uovo, lasagne, cannelloni e ravioli. Un esempio di ricchezza di prodotti tra i pastifici a Roma.

QUARTIERE PRENESTINO

L’ingrediente segreto – tra i più insoliti della lista dei pastifici a Roma, questo angolo della pasta fresca punta tutto sul suo essere un po’ bistrot e un po’ pastificio. Punti di forza i prodotti a chilometro zero scelti tra quelli locali più freschi e la cucina espressa dove il cliente può scegliere il formato di pasta da condire con una delle 20 preparazioni disponibili. Qui si può comprare la pasta fresca all’uovo da cucinare e scegliere già il dolce da portare a casa per una cena golosissima.

GARBATELLA

Amor di Pasta – tra i pastifici a Roma che sceglie di produrre pasta fresca biologica e pasta fresca senza glutine, la novità del laboratorio. In contatto continuo con aziende regionali di agricoltura ed allevamento biologici, Amor di Pasta ha come filosofia il voler preservare l’essenza del gusto con prodotti naturali e freschissimi. Tipici della tradizione della cucina italiana moltissimi dei suoi tipi di pasta fresca classica come gli agnolotti di carne, i ravioli, le chicche di patate e le fettuccine di grano duro. Anche qui i prodotti artigianali possono essere consumati sul momento in un ambiente semplice e casalingo.

QUARTIERE BOLOGNA

Zalla – vicino Piazza Bologna si nasconde una boutique del tortellino di Bologna. Il nome del negozio vuole infatti dire in dialetto proprio ‘gialla’ in riferimento alla tipica pasta fresca all’uovo ripiena. La tradizione emiliana viene rispettata alla lettera con una preparazione che prevede tra gli ingredienti farina, uova, carne di suino, mortadella, Parmigiano Reggiano e noce moscata. Uno dei pastifici a Roma dove si può trovare il classico ombellico di Venere, il tortellino per eccellenza, ed altri prodotti bolognesi come i passatelli, il ragù e la torta di riso. Sul sito del laboratorio si possono anche trovare interessanti ricette della cucina italiana regionale.

Giulia Brunori

Tags: , , , , ,