Monti Italiani, le località migliori per una gita perfetta

Monti Italiani

18 gennaio 2018 • Viaggi • Di: • Visto: 341

«I Monti Italiani sono una meta perfetta per chi vuole trascorrere un weekend in totale, lontano dalla frenesia della città.»

Monti italiani e mete fantastiche. Chi non le cerca e chi, soprattutto, non vorrebbe passarci un bel weekend? Niente di più semplice, perché l’Italia è ricca di località molto attraenti, specialmente durante la stagione invernale. Da nord a sud i visitatori vengono accolti da paesaggi stupendi con laghi, boschi, gastronomia e borghi ricchi di tradizioni e storia, senza dimenticare sport e relax. Gran parte delle località montane italiane, infatti, offre sci, alpinismo, snowboard, trekking, nordic walking, mountain bike e possibilità di praticare pattinaggio, tennis o nuoto.

Tra le prime località che ospitano i monti italiani più belli, troviamo Bormio, in Lombardia, situata a 1.225 metri sul livello del mare, nel cuore dell’Alta Valtellina. Bormio permette di vivere la montagna in tutte le stagioni: durante le stagioni fredde con lo sci, mentre durante le altre stagioni si possono fare, a piedi o con la bici, lunghe passeggiate. Caratteristica fondamentale di Bormio sono le millenarie acque termali, conosciute fin dall’antichità e dalle celebri proprietà mediche, che ancora oggi attirano numerosi turisti, incuriositi dalla bellezza della città e dalle cure che queste acque offrono. Oggi le fonti di Bormio sono classificate come acque termali solfato-alcaline-terrose minerali e sono indicate per numerose applicazioni terapeutiche.

Altra meta ambitissima tra i monti italiani è rappresentata da Madonna di Campiglio, paese a 1550 metri di quota immerso tra le Dolomiti di Brenta ed i ghiacciai dell’Adamello e della Presanella. Tante le possibilità di svago offerte da questo splendido luogo, numero uno tra le stazioni sciistiche italiane e tra le più importanti stazioni dell’intero Arco Alpino. Quello che la contraddistingue è la sua Ski Area, che vanta 57 impianti di risalita lungo 150 km di piste, 50.000 mq di snowpark, 40 km per lo sci nordico ed il collegamento, sci ai piedi, con Pinzolo e Folgarida – Marilleva. Una piccola curiosità: proprio in questi luoghi fece un periodo di villeggiatura l’imperatrice Elisabetta d’Austria, raggiunta poi dal marito, l’imperatore d’Austria Francesco Giuseppe.


Spostandoci più a sud, tra i Monti Italiani da non perdere, poco distante dallo stretto di Messina, troviamo l’Etna. Si tratta di uno dei vulcani più alti del mondo, entrato a far parte della World Heritage List dell’Unesco nel giugno del 2013. Luogo ideale per praticare sci alpino e sci fuoripista, ci sono tantissimi itinerari che gli appassionati, anche non professionisti, possono scoprire, ma ciò che rende suggestivo il vulcano sono la bellezza dei panorami, il mare a pochi passi e la varietà degli itinerari; di notte, poi, quando il vulcano è in attività, la vista dell’Etna è particolarmente suggestiva: l’impressionante fiume di lava che scorre lentamente lungo le pareti del monte e gli zampilli che ne fuoriescono a illuminare il cielo, infatti, sono uno spettacolo unico e imperdibile. Inoltre forse non tutti sanno che proprio in questa terra nasce il Pistacchio Verde di Bronte.

Per concludere, tra i Monti Italiani più belli, troviamo Camigliatello, una delle località di montagna più famose del meridione d’Italia, vicino al Parco Nazionale della Sila e dotata di impianti all’avanguardia per lo sci alpino e per lo sci di fondo. Non solo: notevoli e di prima qualità anche i rifugi e i punti ristoro. Per concludere una piccola curiosità sulla Sila: le donne, o almeno alcune di esse, praticano ancora l’arte del sottovetro. Il riferimento è alle famosissime conserve, oggi poco utilizzate, mentre diversi anni fa erano un’esigenza vitale, soprattutto in montagna, dove la stagione calda è da sempre più corta. Inoltre, a Camigliatello, ancora oggi più di qualcuno produce piccole quantità di zafferano.

Argia Renda

Tags: , , , , , , , , , ,

Comments are closed.