Moda e cibo, un binomio perfetto per mangiare con eleganza

9 ottobre 2017 • Enogastronomia • Di: • Visto: 756

«Oggi parliamo di moda e cibo, o meglio di cibo alla moda… Ecco tutte le maggiori collaborazioni tra brand di moda italiani e maestri del gusto internazionali»

Quello tra moda e cibo, diciamocelo, è un rapporto di amore-odio. Per anni ci hanno ripetuto che “magro è bello” e le fashioniste incallite di tutto il mondo hanno provato innumerevoli diete per entrare in una taglia 38. Oggi, invece, pare che la moda si stia pian piano allontanando da quel mondo di Barbie perfette e magrissime: le grandi maison dicono no alla taglia 36, le blogger propongono diete e stili di vita sani e controllati, e ogni tanto anche le fashion victim si concedono qualche peccato di gola.

E allora ecco che il cibo inizia a calcare le passerelle delle maggiori fashion week del mondo, diventando protagonista di numerosissime collezioni. Da Dolce&Gabbana a Moschino, passando per Gattinoni, Etro e Laura Biagiotti, sempre più case di moda presentano collezioni ispirate al cibo e alla buona cucina. Ancora, molti designer si divertono a “vestire” i cibi più famosi di tutto il mondo, attraverso contaminazioni e collaborazioni tra brand di moda e cibo, che riscuotono sempre un notevole successo. Insomma, sì ai peccati di gola, ma solo se griffati!

Ma quali sono state le collaborazioni che negli ultimi anni hanno avuto come protagonisti i più famosi brand di moda e cibo? Scopriamolo insieme…

COCA-COLAiniziamo subito con la bibita più famosa al mondo, che ormai da anni fa vestire le sue iconiche bottiglie dai maggiori designer di tutto il mondo. A inaugurare la serie fu Fiorucci che nel 2003 e nel 2004 veste Coca-Cola light prima per la mostra Delightful night a Napoli, con fotografie realizzate da amatori e professionisti, e poi con Love Therapy, il suo nuovo progetto creativo. Seguirono poi  10CorsoComoPasquale BruniRoberto Cavalli e ancora Giorgio Armani per Armani Jeans, Massimiliano Giornetti per Salvatore Ferragamo e Tommaso Aquilano e Roberto Rimondi per Gianfranco Ferré. Negli anni più recenti è toccato anche a Marc Jacobs, Moschino Trussardi.

DISARONNOil liquore più famoso d’Italia è ormai celebre per le sue numerose collaborazioni con diverse case di moda. Ogni anno, infatti, grazie al progetto Disaronno Icon… viene realizzata una bottiglia in edizione limitata, firmata da una maison italiana. L’iniziativa, nata nel 2013, per creare un forte legame tra l’iconica bottiglia dal tappo quadrato e le grandi firme della moda italiana, ha una mission solidale umanitaria molto forte. Infatti, fin dalla prima edizione parte del ricavato delle bottiglie vendute viene devoluto alla Charity For Development, che fino ad oggi è riuscita a sviluppare importanti progetti in Africa rivolti soprattutto alle donne. Hanno preso parte a questa iniziativa Etro, Roberto Cavalli, Versace e Moschino, e quest’anno è la volta di Missoni.

GUSTO 17dalle passerelle e dai corpi delle modelle, i colori delle creazioni degli stilisti più importanti sono diventati protagonisti di tre gelati creati in limited edition, con cui celebrare l’estro dei designer in occasione della settimana della moda milanese. Autore di queste speciali creazioni è l’agrigelateria Gusto 17 che si è lasciata ispirare dai colori iconici di tre grandi maestri della moda Made in Italy: Giorgio ArmaniGianni Versace ed Elsa Schiaparelli. I nuovi gusti nati dall’estro di Vincenzo Fiorillo, uno dei tre fondatori dell’agrigelateria milanese, sono stati creati con ingredienti rigorosamente naturali, di stagione e con materie prime del territorio che sono state mixate per dar vita ad una palette di sapori presentati a Milano, in via Savona 17, in occasione dell’ultima Fashion Week.

MAGNUM ALGIDAproseguiamo con il gelato realizzato da Dolce&Gabbana per i 25 anni di Magnum. Si tratta di una versione italianissima del gelato icona di Algida, che per l’occasione è stato riproposto in una versione più leggera, caratterizzata da un interno di vaniglia con pepite di cioccolato fondente e granella di nocciola, ricoperto da un sottile strato di cioccolato fondente. Il tutto racchiuso in un packaging lussuoso in cui i colori della Sicilia dipingono il classico carretto e il logo della maison, che ha invitato le redattrici moda ad assaggiarlo nel terrazzo del suo headquarter di Milano, tra limoni e ceramiche di Caltagirone. Un inno all’Italia e ai suoi sapori, in pieno stile D&G.

PERUGINAi cioccolatini più famosi d’Italia sono diventati un pezzo da collezione lo scorso anno, quando sono stati “vestiti” dal brand di moda Luisa Spagnoli (ne avevamo parlato qui). In pochi sanno che entrambi i marchi sono stati fondati da Luisa Spagnoli (qui potete trovare un nostro articolo a riguardo), l’imprenditrice italiana che li ha creati e portati al successo nel corso del XX secolo. Dopo anni i due brand sono incontrati di nuovo, per dare vita a un’altra creazione, dolce ed elegante allo stesso tempo. Stiamo parlando di Perugina – fantasia italiana di Luisa, un’edizione limitata delle migliori creazioni Perugina, presentate con una nuova confezione, sofisticata e di classe, firmata ovviamente Luisa Spagnoli. La qualità e il sapore del Made In Italy uniti in un progetto “trasversale” capace di conquistare un pubblico molto più vasto del solito.

Raffaella Celentano

Tags: , , , , , ,

Comments are closed.