Golosaria 2017: il meglio dell’enogastronomia italiana a Milano

golosaria 2017

13 novembre 2017 • Food • Di: • Visto: 85

«Obiettivo di Golosaria 2017: valorizzare i prodotti Made in Italy grazie a una serie di professionisti che con passione promuovono cibo e vino di alta qualità provenienti dal Belpaese.»

Il tema di Golosaria 2017 (sito ufficiale) di quest anno è stato “oltre il cibo”. Lo scopo di questa edizione, infatti, è stato quello di andare al di là del cibo come nutrimento, e ampliare il concetto esplorando il mondo del cibo come risorsa per il sistema e per scoprire la biodiversità del nostro territorio. Per tutti gli appassionati del buon cibo Made in Italy abbiamo stilato una piccola guida per scoprire cosa è accaduto nel weekend 11-13 novembre al Mi.Co. di Milano.

Programma di Golosaria 2017

Il festival è stato ricco di appuntamenti, legati ognuno a un determinato ingrediente. Novità assoluta di quest’anno il forum  “L’unione fa la forza” di Assopiemonte. Tema centrale: le origini della robiola, prodotto della pastorizia antica originario dei comuni di Murazzano e Roccaverano, che allora veniva offerto in dono agli ospiti nelle case dei contadini. Ma non finisce qui: a proposito del Piemonte si è parlato anche di toma, bra, castelmagno, raschera e tante delle altre specialità casearie della tradizione di questa regione. La possibilità di assaggiare ognuna di queste specialità è stata offerta grazie alla formula street food adottata da Golosaria e già sperimentata nelle edizioni della scorsa primavera.

Uno spazio apposito è stato dedicato anche ai prodotti lievitati, con cinque appuntamenti, curati dall’Atelier dell’arte bianca, volti a raccontare e approfondire la rivoluzione nel campo della panificazione, della pasticceria e della pizzeria negli anni più recenti. Da sottolineare, tra le novità di quest’anno, la premiazione delle botteghe scelte da Il Golosario per Bell’Italia, un evento il cui scopo è presentare una nuova iniziativa editoriale; da febbraio 2018, infatti, allegato a Bell’Italia, si potrà trovare per tre numeri, con tre volumi, Il Golosario – una guida dei negozi specializzati che offrono da mangiare. “Oltre il buono” mira ancora una volta a sottolineare l’alta qualità delle materie prime provenienti dal nostro paese e l’importanza del ricchissimo patrimonio agroalimentare di tutti i prodotti che rientrano sotto la categoria di Made in Italy nel mondo.

golosaria 2017

Chi ha partecipato?

Sono stati in totale 300 gli espositori in tutto il festival, con cuochi e gelatieri, pasticceri e mixologist che hanno dato la possibilità di assaggiare e bere le migliori specialità del paese. Vini, olio extravergine di oliva, birra e street food a volontà quindi, come in ogni manifestazione incentrata sul cibo che si rispetti. Moltissime anche le ricette tipiche da Nord a Sud Italia proposte dalle diverse insegne. Ecco i nomi che hanno partecipato a quest’imperdibile festa:

  • Agrimacelleria Fratelli Micco
  • Antica Trattoria di Redecesio
  • Ape Cesare
  • Assopiemonte Dop & Igp
  • Bracevia a tutta pecora
  • Envision Sardinian street food
  • Farinel on the road
  • Frisce e mange
  • La cucina delle Langhe (qui un articolo sulle Langhe e la bellezza dei tour enogastronomici proposti)
  • La pasta fresca di Raimondo Mendolia
  • Lupi di mare street food
  • Manuelina
  • Riso Goio 1929 Dop
  • Sicatt à porter
  • Sciatu Mio
  • Terre Normanne Soc. Coop.

Aspettando di partecipare ecco a voi il video che racconta dell’evento dell’anno scorso…buona degustazione!


Ilaria Roncone

Tags: , , , , , ,

Comments are closed.