Camihawke, il fenomeno social con la passione per la radio

Camihawke

6 ottobre 2017 • IN EVIDENZA, Moda • Di: • Visto: 71244

«Si chiama Camihawke, ha un viso mozzafiato (anche se non lo dice) e i suoi video divertenti sono il nuovo appuntamento imperdibile per tutto quel pubblico attivo sui social»

Oggi Snap Italy vi presenta un’intervista esclusiva, una di quelle che forse per la sezione fashion&lifestyle potrebbe essere considerata la più inconsueta e totalmente “fuori moda”. Sì perchè Camihawke (profilo Instagram), con le sue lentiggini e la sua risata spiritosa, rappresenta l’influencer più originale e spiritosa che il mondo dei social media ci potesse offrire. Classe 1990, capelli lunghi castani e una bellezza tutta acqua e sapone che lo schermo ha solo saputo mettere in risalto ancora di più. Originaria di Monza e attualmente studentessa quasi laureta in Giurisprudenza, questo volto noto di Instagram e Facebook non ha nessuna intenzione di sedersi dietro la scrivania di un tribunale, ne tanto meno di fare il notaio a vita.

La vera passione di Camihawke – e in realtà anche la nostra – è il cibo. Ogni giorno, infatti, Camihawke ha istituito un appuntamento fisso con i suoi fan, in cui la giovane influencer, grazie a video, Vlog, foto e piccole recensioni a metà tra passione gastronomica ed ironia creativa, diventa una vera e propria fonte d’ispirazione. Ma i suoi 247mila followers, destinati a diventare ogni giorno sempre di più, sono anche il frutto di una partecipazione televisiva molto importante; Camihawke, infatti, muove i primi passi nel piccolo schermo in veste di influencer per il salotto della TIM Data Room, sponsor dell’ultima edizione del Festival di Sanremo (qui le nostre pagelle). Un ruolo non di poco conto ed una visibilità che oggi stesso conferma un successo costante ed in continua diffusione. Video come L’occamisù e Gente che incontri sui mezzi pubblici sono solo un piccolo esempio di pontenziale che decreta un umorismo sano e prima di tutto costruttivo. Dietro ogni risata, ogni racconto ed ogni pensiero vi è un modo tutto nuovo di vivere la quotidianità, tralasciando banalità e realtà talvolta troppo scomode. Così questa nuova stella dei social si racconta ai nostri microfoni in un modo tutto suo che forse è proprio la chiara dimostrazione di un credo così puro e naturale, che proprio la sua semplicità ha reso originale ed invidiato in tutta Italia.

Cami parlaci un po’ di te, cosa studi e cosa sogni di fare nella vita?

Il mio caos parte in tenera etá,  ho sempre sognato di fare il medico, poi mi sono iscritta a giurisprudenza, tra dieci giorni mi laureo, però, ora faccio la creator per il web. Per rispondere alla domanda “cosa vuoi fare nella vita” credo dovrei prima capire ancora un paio di cose su come funziona il mondo, quello che è sicuro è che non voglio fare l’avvocato. E neanche il magistrato e neanche il notaio. Però, ad esempio, la radio mi sta divertendo molto e mi piacerebbe continuare in questo settore.

Ti aspettavi tutto questo successo in così poco tempo?

In realtà credo che nessuno, o meglio nessuno con un po’ di buonsenso, decida di inziare un percorso solo per avere successo, con l’unico obiettivo di fare i grandi numeri. Quando ho postato il mio primo video il mio unico intento era quello di prendere in giro me stessa e ridere della mia vita comune e povera, a differenza delle blogger che popolano le nostre home da anni. Non mi aspettavo nulla, speravo solo di far ridere chi, come me, alle Maldive per il weekend ci può andare solo se si licenzia.

Quali sono i tuoi più grandi idoli?

Invidio molto chi ha delle grandi figure di riferimento da cui prendere ispirazione, io in realtà non ne ho mai avuta nessuna in particolare. Però quando penso a qualcuno che mi piace molto mi viene sempre in mente Fiammetta Fadda che faceva il giudice a cuochi e fiamme ed oltre ad essere un critico gastronomico è un’indiscussa icona di stile e di bonton. Le voglio molto bene.

Qual è la parte del tuo corpo che ami di più?

Che strana domanda nessuno me lo ha mai chiesto, in realtà non c’e nessuna parte di cui vado particolarmente fiera forse i capelli perchè c’ho messo vent’anni a farli crescere così lunghi.

 Molti ti definiscono la nuova influencer di instagram, ti pesa questa affermazione?

Intanto ringrazio questi molti e specifico che li ho pagati tutti uno ad uno, a parte questo in realtà io su internet esprimo quasi esclusivamente pareri gastronomici, quindi insomma la responsabilità non la sento tanto perchè il massimo che può succedere è che comprino uno yogurt che ho consigliato e poi si rivela una delusione. Una responsabilitá con cui si puo convivere direi.

Cosa rappresentano per te i social media?

Chiaramente lavorando sul web i social ricoprono un ruolo fondamentale e in un certo senso sono il riflesso della qualità del mio lavoro, è la cartina al tornasole grazie alla quale riesco a capire se sto andando nella direzione giusta con i miei contenuti, e girando principalmente video comici il ritorno è praticamente immediato. Se non fa ridere muore tutto.

Quanto conta la moda nella tua vita? Segui le tendenze o preferisci mettere la prima cose che trovi sull’armadio?

La moda nella mia vita ha lo stesso ruolo che ricopre una Fiorentina nella vita di un vegano: nessuno. Non mi interessa nulla, metto la prima cosa che trovo e se capita la rimetto anche il giorno dopo per ottimizzare i tempi.

Pregi e difetti di Camilla.

Partiamo dai difettti cosi ce li leviamo subito: sono senz’altro una persona ansiosa e questo chiaramente condiziona anche chi lavora con me. Deve essere sempre tutto programmato con anticipo e i cambi di programma mi destabilizzano. Sono leggermente lunatica, diciamo quel leggermente che confina con il TSO. Parlando di cose positive, che non sono molte, posso dire di essere una persona molto poco rancorosa, se litigo con qualcuno due minuti dopo per me è passato tutto.

 Quali  sono le tue passioni/hobby?

 Mi piace mangiare e fare la spesa. Se poi il mangiare e fare la spesa si abbina ad un bel film io entro nel mio paradiso. Ogni tanto leggo libri, ma solo per sembrare più  intelligente. In realtà pago qualcuno per farmeli  riassumere.

Ecco qui, lei è proprio Camihawke, quella che avete letto in queste righe, quella che seguite quotidianamente su Facebook e di cui non vi perdete mai una stories di Instragram. È trasparenza, risata contaggiosa, umorismo intelligente e voglia di intrattenere il pubblico nella maniera più naturale possibile. Insomma dietro tutte queste lentiggini, rossetti colorati e sorrisi h24 c’è un giovane talento del web. Un fenomeno virtuale destinato ad essere anche la promessa di mille risate in tv, perchè diciamoci la verità, qualcuno di così giovane e divertente sul piccolo schermo ancora non c’è. Buona fortuna Camihawke, Snap Italy è con te!

Anita Atzori

 

Tags: , , , , , ,

Comments are closed.