Alfa Romeo in Formula 1: nuova sfida per il nostro Made in Italy

Alfa Romeo in Formula 1

7 dicembre 2017 • Sport • Di: • Visto: 150

«Dopo un’attesa lunga 30 anni il Made in Italy torna a caratterizzare il grande Circus della F1: grazie all’accordo con il team Sauber è ufficiale il ritorno di Alfa Romeo in Formula 1.»

Dopo oltre 30 anni d’assenza, torna a mostrare la sua eccellenza tutta italiana l’Alfa Romeo in Formula 1. Lo fa rientrando a pieno titolo nella competizione massima per quanto riguarda le vetture monoposto a ruote scoperte da corsa su circuito. Il prestigioso brand del Gruppo Fiat Chrysler Automobiles (FCA) ha siglato infatti una partnership tecnico-commerciale pluriennale con il team svizzero Sauber F1 Team. Il 2 dicembre scorso, al Museo dell’Alfa Romeo di Arese, alle porte di Milano, è stata presentata l’auto che l’anno prossimo correrà nel Mondiale di Formula 1. Il nome del team sarà Alfa Romeo Sauber F1 Team e i piloti saranno lo svedese Marcus Ericsson e il monegasco Charles Leclerc, campione 2017 del Mondiale Formula 2; l’italiano Antonio Giovinazzi (Fb) sarà invece il terzo pilota.

«Sauber ha scelto di affiancare Charles Leclerc a Marcus Ericsson come coppia ufficiale di piloti della scuderia Alfa Romeo Sauber F1 per la stagione 2018», ha dichiarato Sergio Marchionne, AD di FCA, durante la conferenza stampa di presentazione, «sono felice di potere dire che il ritorno di Alfa Romeo in Formula 1 darà anche la possibilità a giovani piloti di mettersi in mostra. Come è sempre stato nella storia della Sauber: basti ricordare che due campioni del calibro di Kimi Raikkonen e Felipe Massa hanno entrambi esordito con Sauber».

La livrea delle monoposto sarà caratterizzata dagli inconfondibili colori Alfa e dal marchio del brand in qualità di Title Sponsor. Le monoposto saranno motorizzate con le power unit Ferrari 2018. L’accordo per il ritorno dell’Alfa Romeo in Formula 1 prevede inoltre una cooperazione strategica, commerciale e tecnologica in tutte le possibili aree di sviluppo anche attraverso la condivisione di ingegneri e personale tecnico specializzato. La partnership costituisce la base di ulteriori opportunità per le due società in Formula 1 e per il settore automotive in generale.

«L’accordo con Sauber F1 Team è un passo significativo nella ricostruzione del brand Alfa Romeo che, tornando in Formula 1 dopo un’assenza dalle corse di oltre 30 anni, restituisce al campionato uno dei marchi che hanno fatto la storia di questo sport», ha spiegato ancora Sergio Marchionne, «Il brand stesso, inoltre, potrà beneficiare dello scambio tecnico e strategico con un partner di esperienza indiscussa come Sauber F1 Team. Contemporaneamente, tutti gli appassionati di Alfa Romeo potranno di nuovo tifare per un costruttore di automobili che è determinato a scrivere un nuovo capitolo della sua unica e leggendaria storia sportiva».

D’altra parte, anche il Presidente di Sauber Holding AG, Pascal Picci, è apparso soddisfatto dell’accordo raggiunto. «Siamo molto contenti di dare il benvenuto a Alfa Romeo in Sauber F1 Team. Alfa Romeo ha una lunga storia di successi nei Gran Premi e siamo orgogliosi che un’azienda del calibro internazionale di Alfa Romeo abbia scelto di lavorare con noi per il suo ritorno nel massimo campionato automobilistico».

Alfa Romeo in Formula 1

Il ritorno di Alfa Romeo in Formula 1 restituisce alla competizione uno dei marchi che hanno fatto la storia del massimo campionato automobilistico e porterà in pista una grande tradizione. Inoltre fornirà un contributo significativo allo sviluppo della competizione stessa sotto il profilo sportivo, tecnologico e di coinvolgimento dei tanti appassionati del marchio, senza contare il riflesso dell’investimento in termini di trasferimento tecnologico e sicurezza stradale di cui potrà beneficiare il brand. D’altronde Alfa Romeo è uno dei brand che sprizzano l’eccellenza del Made in Italy da tutti i pori. Appartiene al Gruppo FCA, che progetta, sviluppa, produce e commercializza in tutto il mondo veicoli e relativi servizi post-vendita e ricambi, componenti e sistemi di produzione. Dalla sua fondazione nel 1910 a Milano, Alfa Romeo ha progettato e realizzato alcune delle vetture più eleganti ed esclusive della storia dell’automobilismo.

Nata come Anonima Fabbrica Lombarda Automobili (A.L.F.A.), ha prodotto come sua prima vettura la 24 HP. Cinque anni più tardi, con l’ingresso dell’ing. Nicola Romeo nella proprietà, cambiò nome, assumendo la denominazione definitiva di Alfa Romeo: un nome destinato a diventare sinonimo della passione più pura per l’automobilismo. Il suo approccio unico tutto italiano nella creazione di auto ha da sempre ispirato i migliori costruttori mondiali. Il suo logo è diventato icona inconfondibile delle emozioni di guida.

Alfa Romeo in Formula 1

Questa tradizione vive ancora oggi grazie all’approccio unico e innovativo che Alfa Romeo continua ad adottare nella progettazione di automobili. In ogni Alfa Romeo tecnologia e passione convergono a creare un’autentica opera d’arte: ogni dettaglio è essenziale, ogni design è la perfetta armonia tra bellezza e funzione, tra meccanica ed emozione. È lo spirito tipico dell’artigianato italiano, di quel Made in Italy che oggi spesso viene dimenticato e al quale una casa come l’Alfa Romeo non smette mai di fare onore.

Oggi Alfa Romeo è un’autentica vetrina delle migliori risorse, talenti e competenze tecniche del Gruppo. Prima con Giulia, e più recentemente con Stelvio, Alfa Romeo ha creato due modelli che catturano appieno lo spirito originale e il carattere distintivo del marchio. Questi modelli sono l’espressione tangibile di quella che è la meccanica delle emozioni e l’esempio perfetto di ciò che ci si aspetta da un marchio tanto prestigioso. Alfa Romeo sta conquistando i cuori di una nuova generazione e si sta riprendendo il posto che le spetta di diritto come uno dei marchi premium più desiderati al mondo. È nuovamente uno dei simboli più rappresentativi dell’ingegneria e dello stile italiani, un’icona dell’eccellenza tecnica e dello spirito creativo del nostro Paese.

In oltre un secolo di storia, Alfa Romeo non ha semplicemente costruito automobili. Le ha create. Ogni singolo modello è stato pensato per mettere il guidatore al centro di un’esperienza di guida straordinaria e senza confronti. Ogni Alfa Romeo è più di una semplice macchina: è la rappresentazione di un’incessante ricerca tecnologica ed evoluzione ingegneristica, espressione di un’eccellenza Made in Italy senza compromessi. Questa è la ragione per cui Alfa Romeo continua a essere l’oggetto del desiderio per gli autentici appassionati di automobili nel mondo, grazie a vere icone come 1900, Giulietta, Giulia, 1600 Spider Duetto, 75, 164 e 147 e molti altri.

Nell’ambito delle competizioni su circuito, delle quali dal prossimo anno torna a fare parte, Alfa Romeo in Formula 1 è sinonimo di corse e prestigio tecnologico, italiano in tutto il mondo. Regina indiscussa dei Grand Prix d’Anteguerra (nel 1925 la GP Tipo P2 aveva dominato il primo Campionato del Mondo), Alfa Romeo in Formula 1 vanta una storia che va dal 1950 fino al 1988, sia come costruttore che come fornitore di motori.

Già al suo debutto nel 1950 e nel 1951, Alfa Romeo in Formula 1 vinse il primo campionato mondiale piloti con Nino Farina e Juan Manuel Fangio. Dal 1961 al 1979 Alfa Romeo in Formula 1 ha partecipato come fornitore di motori per diversi team. Dopo essere tornata nel 1979 come costruttore, Alfa Romeo si è classificata al sesto posto come miglior risultato nel campionato costruttori nel 1983. La società si è successivamente ritirata dalla Formula 1 nel 1985 come team e oggi, dopo oltre 30 anni, vuole tornare con un ruolo da protagonista. Vuole dare una nuova possibilità al Made in Italy, all’artigianato e alla creatività del nostro Paese, anche nello sport, nel mondo della Formula 1.

Non resta che aspettare. L’appuntamento per i tifosi con il ritorno dell’Alfa Romeo in Formula 1 è per marzo 2018. Pronti a vivere insieme nuove emozioni. Perché, come dichiara l’Alfa Romeo sul suo sito internet, l’ultimo capitolo della leggenda, è ancora da scrivere: il futuro è di chi ha un grande passato.

Fotohttps://www.facebook.com/AlfaRomeoIT/
https://www.facebook.com/CharlesLeclercOfficiel/

Chiara Rocca

Tags: , , , , , , , , , , ,

Comments are closed.