4chetta: il brand nato a tavola per gioco

7 agosto 2017 • Fashion & Lifestyle • Di: • Visto: 613

«Può una posata diventare l’accessorio cult dell’estate? Pare proprio di sì, ed il merito è tutto di 4chetta.»

Un utensile si trasforma in bracciale grazie all’azienda 4chetta (sito ufficiale), idea geniale che si è figurata partendo da un’ispirazione tutta italiana. È proprio vero: l’Italia è un popolo di poeti, di eroi, di santi, di pensatori, di scienziati, di navigatori ma sopratutto di artisti, come nel caso del fondatore di 4chetta. Abbiamo parlato di questo e di tanto altro proprio con Luca Paolorossi, fondatore di 4chetta, con cui abbiamo stretto l’obiettivo su un progetto che è divenuto realtà.

Come e quando è partita l’azienda?
Lavoro da molti anni nella mia sartoria, provengo da ben 4 generazioni sul campo tessile. Tutto nasce due anni e mezzo fa. Volevo in qualche modo rendere omaggio all’Expo che si sarebbe tenuto in Italia dopo poco tempo. Il tema era il cibo, e noi italiani, si sa, siamo delle buone forchette, perciò quale miglior simbolo poteva rappresentarci se non proprio quello della posata per eccellenza?

Dunque il nome 4chetta!
4 è il numero che compare su 4-chetta, indica il numero delle generazioni impegnate sul campo tessile, oltre che a formare un gioco di parole interessante e faceto. Altro tratto distintivo di 4-chetta è il fiore che si trova nella parte superiore e che è il simbolo della sartoria. Tutte le giacche che escono dal nostro piccolo atelier, infatti, hanno un fiore all’occhiello realizzato all’uncinetto, mia moglie Sonia ne è l’artefice.

Devo dire che una forchetta al polso, non l’avevo mai vista prima!
Una sera a tavola, cercando l’ispirazione giusta per creare una posata gioiello, piego una forchetta e la metto al polso, sembrava divertente come quando sei piccolo e giochi a tavola con quello che ti trovi davanti! L’idea mi piacque e da lì, puntando all’eccellenza, ho pensato che doveva essere un vero e proprio gioiello. Bisognava solo renderlo un oggetto di charme, fashion, elegante, giovane, fresco ma anche easy, da sfoggiare quotidianamente.

Ci descrive le collezioni e i materiali utilizzati per i bracciali?
Il Bracciale 4chetta è realizzato in ottone eco cotto, senza nichel, ipoallergenico e nel rispetto delle normative vigenti (per consentire il contatto con la pelle e la vestibilità piegandolo più volte). 4chetta è rivestito da una placcatura a spessore, realizzata con la tecnica galvanica Oro chiaro Free con protezione B6911, che garantisce un deposito di 0,20 micron di oro a 24 carati completamente nichel free. E per concludere c’è la protezione poliacrilica, catalizzata ad alta resistenza, e cristalli Swarovski nelle linee che lo prevedono.

Tutte le componenti metalliche sono a norma REACH.

Le linee sono tre: la Classic, la Swarovski, la Formentera, cui aggiungere le Limited Edition che, come ogni menù che si rispetti, cambiano di stagione in stagione. La Classic e la Swarovski sono delle linee continuative, entambi prevedono un color rutenio, un color argento e un color oro. Nella linea Swarovski, il fiore è composto da pietre Swarovski con tanto di certificazione. La linea Formentera invece, nasce per omaggiare l’estate, è una linea che si ispira a tutte le sfumature del bianco e dell’azzurro e che riportano alla mente la famosa isla.

Oltre che in Italia, siete anche a Formentera. Parliamone!
4-chetta è nata quasi per gioco, ha avuto una crescita esponenziale e ora possiamo contare grandi numeri. Siamo presenti online e, da quest’estate il mercato spagnolo ci ha accolto a braccia aperte. Non potremmo essere più fieri del percorso che stiamo facendo.

Secondo voi non correrò ad acquistare subito la linea Formentera? E voi? Farete lo stesso?

Samuela Nisi

Tags: , , , , , ,

Comments are closed.